Quel ticchettio sulla pietra che sembra un concerto .La storia di Serafino Zilli, artista di Frattoli

Quel ticchettio sulla pietra che sembra  un concerto .La storia di Serafino Zilli, artista di Frattoli

Presto incontrerò un editore che mi ha chiesto di ristampare due libri di mio padre. È’ tra gli scopi dell’associazione.

Gigino ha scritto ben 50 libri . Più edizioni sono state stampate sui “mestieri d’Abruzzo”. Tra i più antichi c’è’ sicuramente quello dell’artista scalpellino, ovviamente descritto .

È’ un dono quello di plasmare la pietra . Incontrai a Frattoli , frazione di Crognaleto Serafino Zilli. Il nonno produceva la sua stessa ad arte e aveva trovato successo a Roma dove “impreziosi’ ” il palazzo di giustizia, ribattezzato il “Palazzaccio”.

Nello stesso borgo incontrai un altro ZIlli , più giovane,che non era stato costretto ad emigrare perché aveva appreso un mestiere richiesto tra i piccoli borghi del Gran Sasso .Anche lui plasmava le pietre.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *