Omar che trovò fortuna in Italia con il pane. Sentì tanto calore intorno e oggi è felice.

Omar che trovò fortuna in Italia con il pane. Sentì tanto calore intorno e oggi è felice.

Se seguite l’impaginazione di questo blog il servizio precedente parla di abruzzesi che andarono a trovare fortuna all’estero , in Canada. Qui parleremo di Omar che invece venne a trovare fortuna in Italia, precisamente a San Nicolò al Tordino di Teramo .

Era il 9 marzo 2021 , quasi 3 anni fa e oggi Omar si guadagna il “pane” sempre lì, in quel panificio, e manda i soldi sempre da lì alla sua famiglia in Senegal. Il giovane è amato da tutti , un gran lavoratore.

La panetteria industriale cercava operai, Omar si mostrò subito in gamba e svelto ad apprendere. Il principale lo aveva ospitato in casa insieme ad un altro ragazzo venuto dall’Africa con le “carrette” per cercare fortuna. Occorreva il permesso di soggiorno, un “piccolo” foglietto per una “grande” svolta. C’e’ tanta bella gente se ti fermi un attimo e ascolti quello che ti gira intorno. Ma la burocrazia diceva no al permesso .

Nella vita , si sa, ci vuole fortuna e …. Ci vuole Annarita di Lorenzo , un avvocato con il cuore grande, divenne “l’amuleto” fatto di competenza per Omar.Le belle persone in questa storia ,crescono. Annarita riuscì a sbloccare “gli impicci” in tribunale , a dimostrare al giudice che Omar aveva tutte le carte in regola per restare in Italia e avvocato, proprietario della panetteria, familiari , vicini di casa facevano il tifo per lui ,che non poteva avere , come unico problema, la pelle nera. Lui era venuto dal Senegal ,rischiando anche la vita per un sogno .

Tra lui e il suo sogno c’era solo l’assenza di un pezzo di carta. Ma Enzo Marinelli , proprietario del forno si trasformò’ in un papà’ premuroso , paziente nell’attendere quel documento e Annarita avvocato- amico premuroso anche lei ,estrasse dal cilindro tutto il suo sapere e convinse i giudici che Omar aveva diritto a quella possibilità sognata. Questo il servizio girato durante la pandemia il 9 marzo 2021.

2 pensieri su “Omar che trovò fortuna in Italia con il pane. Sentì tanto calore intorno e oggi è felice.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *