L’amore tra quelle vecchie carrozze di treno dismesse

L’amore tra quelle vecchie carrozze di treno dismesse

Questo contributo viene dal mio solito “vizio” di curiosare con il mio Ipad prima di dormire . Uno sguardo a Facebook dove una signora che conosco scrive ” Non donate nulla alla Caritas, Telethon,Unicef e alla Chiesa. Non arriva nulla a chi ha bisogno. Donate ad un vicino bisognoso”.

Un pò di perplessità per quello letto e passo alla rassegna on line delle ultime notizie. Il sito FanPage , che vi consiglio, propone un corto su frati francescani , stanziali vicino a Scampia.

Hanno creato una comunità religiosa di frati minori. Vivono in una zona periferica dove la clausura è più facile da applicare, dormono in vecchie carrozze di treni dismessi donati da un benefattore che li aveva acquistati per loro. Pregano, studiano e aiutano chi ha bisogno di aiuto.

Da dire prima di invitarvi a cliccare sul filmato è che oggi tutto si risolve sui social, gli stessi che arricchiscono gli influenze, quelli che portano voti ai partiti e che sono addetti a “buttare cacca” tra chi vuole fare qualcosa per il prossimo vicino e lontano.

Il dramma di questo mondo è che non si vuol più vivere nulla, chi vive è “sporcato” dalla menzogna e dal giudizio e se va via la connessione wifi chi vive questa vita è un uomo morto perchè non riesce a comunicare la propria cattiveria.

I frati minori sono un sunto di altruismo e dolcezza. Quello che bisognerebbe recuperare per stare tutti meglio.

2 pensieri su “L’amore tra quelle vecchie carrozze di treno dismesse

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *