L’amore tra e di due giovani sposi

L’amore tra e di due giovani sposi

vi ho già presentato Nadia e Jan. Lui tedesco , lei nata in Burundi e oggi cittadina del mondo. Lo deve ad un prete “cocciuto” che voleva si “dire messa ” ma anche costruire scuole, pozzi, poliambulatori in uno sperduto villaggio africano. Poi Don Enzo Chiarini, fece di più. Portò Nadia a Teramo che si laureò , si recò a Stoccarda , diventò ricercatrice in campo veterinario e poi si sposò. Amore e un ringraziamento a Don Enzo che è lassù. Il denaro donato dagli invitati al matrimonio diventa progetto in nome di Don Enzo. Ecco la lettera che ho ricevuto anche io

Cari amici e familiari,

siamo tornati dal Burundi e, grazie al vostro generoso sostegno, abbiamo potuto avviare un progetto in loco di cui ora vogliamo parlarvi.

1° progetto di cucito:
Nella provincia di origine di Nadia, Muramvya, il tasso di disoccupazione supera il 60%. La maggior parte delle persone si guadagna da vivere come lavoratori a giornata nel settore agricolo, che non offre loro alcuna prospettiva per il futuro. Le giovani donne con figli sono particolarmente colpite, soprattutto se li hanno avuti involontariamente, perché in questo Paese conservatore sono particolarmente svantaggiate.
In Burundi, alle donne che rimangono incinte durante il periodo scolastico viene impedito di frequentare la scuola per tre anni, privandole così di ulteriori prospettive.

Abbiamo quindi deciso di prelevare circa 7.000 euro dei 9.000 euro donati per consentire ad almeno 15 giovani donne di formarsi come sarte e dare loro la possibilità di iniziare un futuro migliore, formandole e acquistando loro macchine da cucire e i materiali necessari. Una parte del denaro verrà utilizzata per pagare le tasse universitarie di altre 4 candidate.

A Bugarama, un’importante città di provincia non lontana dal villaggio di Nadia, abbiamo selezionato le candidate tra 35 candidati attraverso brevi colloqui. Vogliamo organizzarli come una cooperativa, in modo che possano imparare e lavorare insieme. Siamo grati di poter utilizzare a questo scopo i locali esistenti dell’organizzazione umanitaria Da.Pa.Du. Questa organizzazione è anche responsabile del coordinamento del progetto in loco (Nadia ha lavorato a lungo per questa organizzazione ed è arrivata in Europa grazie a loro). Desideriamo inoltre ringraziare le autorità locali, senza le quali la realizzazione del progetto non sarebbe possibile.

La formazione durerà 6 mesi. Poi vedremo se il progetto ha avuto successo e cosa succederà.
Per il momento tratterremo i 2.000 euro rimanenti per estendere il progetto, ampliarlo o avviarne un altro.

Suggerimenti, idee e domande sono sempre ben accetti 🙂

2° progetto libro di testo per le scuole realizzate da Da.Pa.DU:
Una famiglia italiana si è unita a noi e ha reso possibile un altro progetto educativo con altri 3000 €.
Il denaro è stato utilizzato per acquistare circa 780 libri scolastici per le classi da 1 a 9 e donati alle scuole delle Comune Muramvya. Ciò significa che invece di 10 bambini che devono condividere un libro di testo obsoleto, 2 o 3 bambini possono ora imparare con un nuovo libro. Una classe è formata da circa 100-120 alunni. 5 bambini condividono un banco di scuola dove normalmente siederebbero in due. I direttori scolastici chiedono ulteriori donazioni per poter costruire aule più grandi.

Noi e le persone che beneficiano del sostegno vi ringraziamo di cuore per la vostra generosità.
Le immagini e i video che seguono vi daranno alcune impressioni e potrete vedere come il 100% del vostro denaro raggiunge le persone.

Cordiali saluti da Nadia e Jan

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *