Il presepe di Torricella Sicura

Il presepe di Torricella Sicura

Avete presente una lunga passeggiata nel tempo che fu. Sembra sentire i racconti della nonna di ognuno perché un tempo esistevano già i signori ma facevano vita a parte mentre il popolo “sotto” viveva in comunione lo scandire delle ore. Alla fonte , dove si lavavano i panni, si parlava di Concettina che la sera prima aveva ricevuto la visita, sotto nel cortile, di un ddi botte e quattro giovani che mentre cantavano e suonavano indicavano Pasquale, lo sposo innamorato che voleva per moglie Concettina.

Al papà di lei la cosa non è che andasse proprio a giro ma la moglie che convinceva da una parte e la musica ,sotto nell’aia , avevano strappato un mezzo sorriso all’uomo che poi burbero non era. Poi al bar ,quante risate con la “morra”. Ridevano tutti meno che Zi Ndonie che regolarmente rimaneva “olmo” dalle bevute. Questo video l’ho girato 10 anni fa e lo ripropongo con la magistrale voce di Roppopò che ,mi presto’ la musica. Roppopò racconta ancor oggi le tradizioni come il Presepe di Gino.

Chiamarlo presepe è forse riduttivo. Enorme , curato nei particolari riesce ancor oggi a raccontare.E’ consigliato di farlo seguire insieme a nonni e nipoti.Lui racconta, i piccoli ascoltano e apprendono come si viveva …bene tanti anni fa.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *