I bambini e le guerre, un concetto contro natura.

I bambini e le guerre, un concetto contro natura.

Hadi  ci racconta dei bambini di Siria . Tristezza frammista ad emozione .Non dovrebbero, ma vivono la guerra, il terremoto e la fame , e questo è mostruosi.. Non si è’ mai preparati alle tragedie ma farle vivere ai bambini mette una vergogna dentro per loro , “i potenti.

L’Avsi è in Siria per risolvere i loro  problemi e anche uno in particolare. Far frequentare la scuola “ai piccoli”. Il sapere significa poter decidere e loro , dopo una ricostruzione fisica e morale della popolazione, saranno i protagonisti di un raggio di sole, sperando sempre che il Mondo diventi più buono. Ho partecipato alla serata , i racconti sono diventati emozione che ne ha generata un’altra.

La cena di beneficienza si viveva all’istituto Di Poppa di Teramo . Vedere i volti coinvolti nei racconti dei ragazzi che di lì a poco avrebbero avuto il ruolo di accoglienza, servizio , cucina mi ha fatto ben sperare per il futuro del mondo.

A Teramo l’Avsi ha compiuto un piccolo miracolo. I racconti hanno portato ad allarmi per concetti oggi in bilico : non mollare mai contro la guerra , provare a far crescere bene i bambini, contrapporre ad una bomba l’amore che ognuno ha dentro. 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *