Che bella amicizia tra Giuliano e il mare

Che bella amicizia tra Giuliano e il mare

Sognando un pò , il rapporto è quello di un regalo ogni mareggiata. Andando oltre la cosa è ancora più complessa.

Il Mare plasma prima e cede dopo legno e pietre levigate che arrivano dal fiume per poi farli rinascere tra le mani di Giuliano Lamolinara , un autodidatta che guarda spesso la app del meteo per programmare il giorno dopo una passeggiata sulla riva del mare per raccogliere i doni.

E’ un rapporto, quasi una simbiosi. L’uno, il mare, sembra avere tra i tanti anche questo incarico. L’altro , Giuliano, sembra avere proprio un impegno per evitare che “un messaggio” vada perso. E cosi con un cesto prima passeggiata, poi “regalo” e prima di lavorare pietra e legno, due cose estremamente diverse, pensare quello che avrebbe fatto il mare con quel materiale che ai più non dice niente .

Ho intervistato Giuliano.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *