Atri…di notte… i Faugni. Il 7 dicembre la storia ci continua regalare qualcosa di bello.

Atri…di notte… i Faugni. Il 7 dicembre la storia ci continua regalare qualcosa di bello.

Nel 2006 una ricorrenza che andava avanti da secoli, i Faugni  di Atri cambiò modo di essere. Sia ben chiaro, tutto nella tradizione . Prendendo spunto dall’era della globalizzazione che non prevede barriere, il piccolo passo in avanti fu quello di aprire una magica nottata , alle “contaminazioni”.

Atri Citta’ di Storia che non può, appunto per storia, mediare al suo secolare film , permise “quel qualcosa in più”. Qualcuno borbottò per “la notte bianca dei Faugni” ma i più, compresi ristoratori e albergatori che accolsero per la prima volta turisti , non si opposero.

E così il 6 dicembre 2006 Paolo Villaggio nel bellissimo teatro comunale presentò il suo lavoro . Le cuoche dei ristoranti lavorarono per il tutto esaurito notturno ma tutto restò come nei secoli passati con la sfida personale di tenere accesa la fascina durante tutta la processione con l’accortezza di indossare un vecchio cappotto per evitare il capo di abbigliamento nuovo “ferito” dal fuoco.

Raccontai in Rai i Faugni e oggi ripropongo il servizio per invitare tutti , è’ una esperienza bellissima, a partecipare il 7 dicembre alla notte dei Faugni , spettacolo offerto solo da Atri ormai da secoli .

Un pensiero su “Atri…di notte… i Faugni. Il 7 dicembre la storia ci continua regalare qualcosa di bello.

  1. I fuochi di Agnone sono più conosciuti ma questi, forse, sono più intimi e suggestivi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *